Speculare in borsa: cosa significa

Le azioni rappresentano l’investimento per eccellenza. Nonostante l’ascesa di strumenti (all’apparenza) alternativi come le opzioni binarie e il Forex, “giocare in borsa” conserva ancora un certo fascino. Il concetto di borsa è legato spesso a quello di speculazione. Cosa significa esattamente “speculare in borsa”? per rispondere occorre comprende le differenze tra speculazione e investimento.

Speculare in borsa significato reale

Speculare in borsa vuol dire commerciare in azioni con lo scopo di ottenere un guadagno, possibilmente nel breve periodo. E’ un concetto abbastanza diverso da quello di investimento. Gli investitori si pongono lo scopo di proteggere il capitale e di accrescerlo, insomma di farlo fruttare nel tempo.

Gli speculatori puntano invece a realizzare un guadagno il più possibile immediato. Le differenze a primo acchito potrebbero sembrare minimo e apparire incentrate sulla questione dell’orizzonte temporale e del dinamismo. In realtà i due approcci danno vita a dinamiche diverse, quindi a strategie e tattiche che spesso hanno poco a che fare tra di loro.

Come speculare in borsa: le differenze con il semplice investimento

La prima differenza, come già accennato, è l’orizzonte temporale. In genere, l’investitore opera in modo molto dinamico mentre l’operato dello speculatore è frenetico. Diversa è anche, in un certo senso, la fonte di guadagno. Chi investe, ripone le sue speranze in uno o più titolo azionari e spera essenzialmente due cose: che l’azienda emittente cresca e distribuisca dividendi; che alla fine dell’investimento le azioni valgano più del prezzo di acquisto (in modo da rivenderle con profitto).

Chi specula, invece, gioca in continuazione sul prezzo di un’azione e quindi si capisce perché investire in Borsa è molto diverso. Acquista e vende a un ritmo molto più frenetico. Nello specifico, compra basso per rivendere alto, non necessariamente in questo ordine. Da questo semplice dato di fatto si intuisce il più grande vantaggio dello “speculare in borsa”: il trader – perché di questo si tratta – opera sia nei contesti rialzisti che in quelli ribassisti.

La speculazione presenta tratti peculiari anche in fase di analisi. Ovviamente, il lavoro di studio è essenziale tanto per l’investitore quanto per lo speculatore. Tuttavia, se il primo si focalizza sull’azienda, lo speculatore volge uno sguardo molto più approfondito all’ambiente economico.

Il motivo è semplice: nel breve e brevissimo periodo, gli shock esogeni muovono il prezzo in modo intenso e repentino, per poi procedere a una stabilizzazione. E’ proprio in questo ristretto lasso di tempo che lo speculatore trova le migliori opportunità di guadagno. Non c’è dubbio: l’analisi dei fondamentali non va trascurata, ma una importanza capitale è conferita anche a ciò che accade intorno.

Un ottimo broker per speculare in Borsa è eToro che ha introdotto recentemente la funzione Copy Funds per investire in fondi di investimento, clicca qui per saperne di più.